Colpo di fulmine: The Best Day Thurston Moore

di TommyThecaT

Arriva in questo caldo autunno musicale un meraviglioso colpo di fulmine a squarciare il cielo. Arriva il quarto album solista di Thurston Moore (con in copertina una vecchia foto della madre ritratta col cane nel 1940), dopo l'acustico Demolished Thoughts del 2010, accompagnato dal batterista dei Sonic Youth Steve Shelley, dal bassista Debbie Googe dei My Bloody Valentine e dal chitarrista dei Nought James Sedwards. Che lo spettacolo abbia quindi inizio!

Già la doppietta iniziale Speak To The Wild (vedasi video) e Forevermore ci indirizzano nel mondo degli amatissimi Sonic Youth: lunghe cavalcate di chitarre ipnotiche che si intrecciano in atmosfere sicuramente già sentite (inutile ri-sottolineare i rimandi alla gioventù sonica e ai ben più vecchi NEU! di krauta memoria), sezione ritmica post-punk ordinata e continua. Tape sembra un pezzo di passaggio. La titletrack The Best Day regala sprazzi di folk-rock che vanno pian piano a ingarbugliarsi man mano che i minuti passano. Gli echi noise sono estramente timidi, limitati al finale di Grace Lake. Con Detonation (che doveva essere originariamente la titletrack) e Germs Burn riprendono vigorosamente i vortici di chitarre che regalano addirittura assoli che ricordano l'heavy-metal anni ’80. Vocabularies è un piccolo capolavoro dark-acoustic. Album senza un attimo di tregua per tutti gli amanti dei Sonic Youth, per chi apprezza la “classica” chitarra à la Thurston Moore (un marchio di fabbrica oramai), per chi non ha voglia di navigare a vista verso un incerto futuro ma preferisce farsi cullare dalle solide certezze del passato. Nulla di nuovo sul fronte occidentale. Tutto è tranquillo, meravigliosamente tranquillo, la tempesta è passata (il divorzio con Kim Gordon e l’addio ai Sonic Youth), oggi è un nuovo bellissimo giorno per vivere e per ascoltare Thurston, today is the best day.



Tracklist:

01 Speak to the Wild 
02 Forevermore 
03 Tape 
04 The Best Day 
05 Detonation 
06 Vocabularies 
07 Grace Lake 
08 Germs Burn

14 commenti:

  1. Confraternita Anti Seimani Per Sempre6 novembre 2014 10:00

    Che un grande vortice ci liberi per sempre da Maurisio Seimani!

    RispondiElimina
  2. Discografia Thurston Moore6 novembre 2014 11:06

    1995 - Psychic Hearts (Geffen Records)
    1998 - Root (Lo Recordings)
    2007 - Trees Outside the Academy (Cargo)
    2011 - Demolished Thoughts (Matador Records)
    2014 - The Best Day

    RispondiElimina
  3. Non era possibile scegliere una foto migliore del Boss?

    RispondiElimina
  4. Abbiamo provveduto, questa va bene?

    RispondiElimina
  5. Prof. Canebianco6 novembre 2014 12:31

    Quando scarica Seimani vorticizza in senso anti orata

    RispondiElimina
  6. Maovimento 5 Stalle6 novembre 2014 13:25

    Prof. Cane Ministro degli Interni subito.

    RispondiElimina
  7. Tommy ThecaT allo spettacolo e Seimani ai Somali.

    RispondiElimina
  8. Quindi ora milioni di persone che tornati dalle vacanze in Australia postano su You Tube il video di loro che tirano l'acqua possono essere considerati una manica di coglioni?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ?????????????????????????

      Elimina
    2. Suppongo ti riferisca a quanto ho scritto qui a destra dell'effetto Coriolis. Beh, direi di no, peccano solo d'essere male informati, se pensano di dimostrare empiricamente l'esistenza di tale effetto anche nei cessi domestici.

      Elimina
  9. Bellissima la cover dell'album

    RispondiElimina
  10. Qualcuno conosce i suoi album vecchi? Consigli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maurisio Seimani7 novembre 2014 15:35

      Anche il precedente a me era piaciuto molto e fu inserito tra i ns. consigli del mese, ma è molto diverso da quest'ultimo...molto più unplugged, ispirato da Nick Drake e prodotto da un Beck in vena di "sea changes"...
      Qui la recensione: http://musicanidi.blogspot.it/search/label/Thurston%20Moorehttp://musicanidi.blogspot.it/search/label/Thurston%20Moore

      Elimina