Dio è un DJ: Faithless - DJ Macionela

FOR TONIGHT, GOD IS A DJ
di DJ Macionela
 

Grazie Maurisio, grazie, non posso dirti altro. Forse sarà' la mia ultima occasione per farmi ascoltare. Sono lontani i tempi in cui mille, duemila occhi mi fissavano in attesa del disco successivo. Li ricordo bene quei ragazzi sudaticci che si squagliavano sul dancefloor, quelle ragazzine sempre piu' spoglie che si dannavano per ore. Ora mi trovo seduto di fronte allo specchio e vedo un ragazzo che fu e un uomo che chissà cosa sarà. Vedo pochi capelli, un po' di pancia e molte rughe che neppure gli occhiali a specchio riescono più a nascondere. Mi risuonano nel cuore i favolosi funky anni settanta, i synth degli anni ottanta e il mio stomaco balla ancora ricordando i bassi sparati degli anni novanta. Cosa mai potrò regalare all'internauta che leggerà queste righe, che emozioni riuscirò a trasmettere con un video da lanciare. Troverò la vostra chiave di volta? Stuzzicherò i vostri martelletti ? Che impulsi nervosi toccherò nelle vostre sinapsi ingolfate? Grazie Maurisio ma un dubbio mi perseguita: la tua è la mano tesa di un amico o sarà quella che mi spingerà definitivamente verso il baratro. No, stupido, non pensar male, sono solo gli antidepressivi che stanno svanendo, diluiti nell'ultimo bicchiere prima della notte.

Dunque, cosa si aspettano da me? Devo stare attento, la prima impressione è quella che conta. Il primo disco: seguire la corrente o giocarmi subito il jolly. Partirò da dove ho finito, dal lontano '98: i FAITHLESS saranno i miei primi compagni di viaggio, GOD IS A DJ sarà la mia stella polare, TECHNO-TRANCE da RAVE da SBALLO. Forse Maurisio non gradirà, gli balleranno le balle nelle sue mutandone jamaicane, gli gireranno a mille. Tutti gli altri potranno scatenarsi in balli furiosi e primordiali, sarò il loro dio per pochi minuti. "This is my church / this is where I heal my hurts", non ci sono parole migliori per iniziare, questa rubrica mensile sarà' la mia chiesa dove curerò la mia dannatissima anima. Mi libererò del passato, vi vomiterò addosso i miei ricordi e tutte le mie paranoie. "Enemies becoming friends" ripete rappando Maxi Jazz. E se invece gli amici diventassero nemici ? Dovrò stare attento, molto attento. Maurisio, "amico" mio, la mia anima non l'avrai mai.

The poetic justice of cause and effect
Respect, Love, Compassion.

18 commenti:

  1. IN DJ MACIONELA WE TRUST!!!

    RispondiElimina
  2. Cristo, quando l' ultima possibilità della tua vita rimane Maurisio Seimani praticamente sei già spacciato.

    Ti sono vicino fratello.

    RispondiElimina
  3. Soprattutto compassion.

    RispondiElimina
  4. Meglio fatto a pezzi dagli squali che nelle mani di Maurisio.

    RispondiElimina
  5. A proposito di Maurisio…ben 5 commenti e ancora nemmeno un insulto…ecco qua: Seimani, hai la faccia quasi come il culo! Perché quasi? Perché prima te la devo demolire a cedri rottinculo!

    RispondiElimina
  6. ma se vi scrivo anche io, me la fate anche a me la copertina e lo spazietto in colonna, e tutto il resto???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma devi essere un cane. Non dimenticarti che questo è un blog di musica fatto da cani.

      Elimina
  7. Ettore Rinaldi10 aprile 2012 16:24

    Se ci siete, siete dei coglioni, ma se ci fate siete dei geni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Repetita Scusant10 aprile 2012 16:47

      Sottile è la linea che divide le due categorie.
      Per Farci, ci facciamo quasi sempre con regolarità.
      Esserci è un problema maggiore.
      Dipende...
      se suoni e mi sono fatto è come se non ci fossi, quindi è difficile che ti apra.

      per il resto mi amo, ma solo il mercoledì.
      Quindi domani... e allora oggi forse è meglio se mi taccio che mi sto già sulle palle... oggi...
      domani è un altro giorno e cercherò di amarmi un po'...
      A seimani dico solo questo... essici se ce la fai...

      Elimina
    2. Oppure potremmo anche essere che ci facciamo, ma siamo dei coglioni.
      Dei fattoni, insomma.

      Elimina
  8. forse la Satisfaction dei DEVO è una delle più brutte cover mai prodotte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquillo, ne troveremo di peggiori. Siamo qui per questo !

      Elimina
  9. Mi piacevano i Joy Division. Ora ho letto perchè si chiamano così e mi viene da vomitare. Grazie.

    RispondiElimina
  10. Super truzzi i Faithless

    RispondiElimina
  11. Piero Calmetti11 aprile 2012 22:44

    yeahhhhhhhhaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina