The Fauns - An Indie Rock Dream

Johnny Clash intervista Mike Savage, bassista del gruppo
ENGLISH VERSION

Chi sono i Fauns? 
Tre musicisti da Bristol e due da Londra a caccia di un sogno indie rock. La band ha cominciato nel 2007 con un solo membro e da allora è cresciuta fino a cinque elementi. Ora abbiamo firmato per l'etichetta Ivada e stiamo portando in tour il nostro secondo album. Lights. La risposta che abbiamo ricevuto è stata travolgente, grazie a tutti!

Ambient, noise pop, shoegaze…ascoltando la vostra musica si può sentire un sound attraversato da esperienze molto differenti e caleidoscopiche. Quali sono i vostri artisti preferiti, quelli che hanno influenzato di più il vostro lavoro?
Il punto di partenza è molto chiaramente la scena shoegaze dei 90 e andiamo fieri di questo. E' difficile dire esattamente quali sono le nostre influenze perchè sono molto varie...Ascoltiamo colonne sonore di film, dance music, AOR/MOR, heavy metal, disco, punk...Le influenze ci sono ma forse non sono così ovvie. Personalmente gravito attorno a tutto ciò che vuol farmi ridere o piangere. 

Abbiamo apprezzato molto il vostro ultimo lavoro Lights (click here for free streaming) che segue il vostro debutto di tre anni. Perchè un tempo così lungo?
Tutti nella band hanno un po' d'impegni e grandi cambiamenti con cui fare i conti. La vita ha seguito la direzione del gruppo suppongo...noi continuiamo a lavorare e a scrivere, ma a un ritmo un po' più lento.

Come descrivereste Lights ai nostri lettori italiani?
Come sai Lights ha avuto bisogno di tre anni per essere completato. Avevamo deciso di scrivere un album che avesse più struttura del primo ed anche un album più vario...è troppo facile trovare il proprio sound ed ancorarsi ad esso. Quando scriviamo siamo molto consapevoli che le idee non vanno ripetute. Spero questo sia emerso durante le registrazioni.

Provenite da Bristol, famosa in tutto il mondo per la sua scena musicale, in particolar modo per il trip hop, il drum'n'bass, il dubstep...ascoltando album come Lights è facile capire che Bristol è anche altro. Com'è la scena oggi in questa città?
La scena di Bristol è più grande che mai. Gli anni dieci hanno visto il rigenerarsi di aree sicure nella città con un afflusso di creatività, musicisti, registi, ecc... E' un posto molto emozionante da vivere in questo momento. 

Ora il futuro. Intenzioni, sogni, speranze...cosa sperate per il futuro dei Fauns e per il futuro del mondo?
La pace mondiale ovviamente...ma prima di quel giorno vogliamo scrivere un terzo album che lenisca i cuori feriti. Sperando non ci vogliano altri tre anni per scriverlo. Ci stiamo già lavorando.

Per il nostro futuro noi speriamo che Seimani sia cancellato dal pianeta terra. Qual'è il messaggio dei Fauns per il vile Maurisio?
Maurisio...puzzi come il formaggio scaduto e hai la personalità di un calzino pieno d'api. Per favore, vattene!!!

3 commenti:

  1. Il dato più positivo di questa intervista è scoprire che c'è qualcuno pronto ad insultare Maurisio anche oltremanica.

    RispondiElimina
  2. Only for Mr Seimani:

    I don't give a flying fuck!
    Suck my dick!
    Son of a bitch!
    You're flakey
    You're a sod
    Piece of shit
    I'll kick his ass
    Paybacks are hell!
    Fuck! Crap! Hogwash!
    Dang!
    You're full of it!
    I don't give a fuck!
    Lick my ass!
    Suck my butt!
    Fool
    Ass wipe, ass kisser
    Asshole
    Shithead, dickhead
    Pimp
    Scum
    Mofo
    Bastard
    Pecker head
    Dog-ass
    Dud
    Porker
    Ugly mug
    Whussy, pansy
    Chicken shit
    Goof

    RispondiElimina
  3. Mikka Kalkulen31 gennaio 2014 15:08

    da Finlandia haista vittu Maurisio

    RispondiElimina