The Greatest: Jimi Hendrix - Il Dio del Mese

di RSK

Tecnicamente non sono un chitarrista, 
tutto quello che suono e' verita' ed emozione
Jimi Hendrix



Omero, Dante, Michelangelo, Beethoven, Einstein, Bergman ,Kubrick, Maurisio Seimani...che cos'hanno in comune questi celebri personaggi con il Dio del Mese di Febbraio?
Sono scrittori, pittori, musicisti, artisti, registi, scienziati  e sono tutti universalmente riconosciuti per aver segnato un limite, aver fatto la differenza, aver cambiato la storia nel campo in cui hanno agito o si sono resi protagonisti...nessuno può metterli in discussione dal punto di vista dell'importanza o della grandezza. Unici e assoluti; degni di superlativi anche da parte di chi, magari, non li conosce fino in fondo, ma solo di nome. Oltre a cio', ognuno di loro si caratterizza per dei segni distintivi, particolari forse creati ad arte per rendere la loro genialita' qualcosa di piu' terreno, piu' vicino a tutti noi. Cosi' ecco che Beethoven, autore della celebre Nona Sinfonia, era sordo; Michelangelo era, secondo alcuni, affetto da Sindrome di Asperger; Kubrick era un orso meticoloso e Bergman un donnaiolo; mentre Omero si dice fosse cieco e Seimani ha da sempre abnormi problemi di stupidita'.
Dal canto suo il nostro Dio del Mese era invece un autodidatta, non sapeva scrivere una parola - ops - una nota di musica, era mancino e, accidenti, era uno di colore!



Fu proprio per questo che all'inizio della sua carriera la casa discografica decise di affiancargli due musicisti strepitosi quanto bianchi (i giganteschi Noel Redding al basso e Mitch Mitchell alla batteria): il suo debutto doveva essere presentato alla "societa' che conta", quella degli altri bianchi appunto, quella che comprava tanti dischi per intenderci, mentre era dalla nicchia della black music che proveniva invece James Marshall Hendrix, per gli amici Jimi...
Nessuno all'interno dell'inglese Polydor si sarebbe forse mai aspettato, nel lontano 1966, di aver messo sotto contratto il piu' grande chitarrista di tutti i tempi, un genio della musica rock, un uomo che con una manciata di dischi (4 ufficiali) avrebbe segnato uno spartiacque irrevocabile nella storia della musica moderna, tanto da potere essere oggi equiparato ai personaggi di cui sopra. Un talento straordinario, diviso tra genio e sregolatezza, ma soprattutto un ragazzo giovane, molto giovane, proveniente dalla provincia americana e da una famiglia disgregata, sballottato tra padre e madre, cambi di vita e di nome, destinato a ritrovarsi repentinamente a svettare sul tetto del mondo. Il resto crediamo sia storia nota. Jimi Hendrix e' infatti, uno dei piu' famosi rappresentanti dell'altrettanto famigerato club delle "morti celebri a 27 anni" (a voi lasciamo la curiosita' di continuare il giochino, scoprendo tutti i gli altri nomi della macabra lista). Il 18 settembre 1970, il ragazzo di Seattle venne trovato morto nell'appartamento che aveva affittato al Samarkand Hotel di Londra, al 22 di Lansdowne Crescent. 

L'esordio fulminante Are You Experienced, lo psichedelico Axis: Bold As Love, l'elettricissimo Electric Ladyland e il live Band Of Gypsis, oltre che l'appena postumo Cry Of Love del 1971, segnano la sua iperbole artistica prima con i Jimi Hendrix Experience e poi (quasi) da solista. Eccentrico, eclettico, iperbolico, amante dei vizi e fornito di una viva immaginazione che gli farà dichiarare piu' volte di credere negli extraterrestri; Jimi visse la sua gloria a mille, così come la sua fama e la sua gioventu', dando tutto se' stesso anche nelle roventi  e travolgenti performance dal vivo, all'interno delle quali quella di Woodstock resterà per sempre la più celebre e quella a Monterey la piu' memorabile, con la chitarra data alle fiamme a fine dello show.
Inchini applausi e ancora inchini... che fare di fronte al genio se non prostrarsi, ringraziare e chiedere infinitamente il bis?

Per avvicinarsi al mito di Hendrix consigliamo il "cofanetto" (termine un po' old-style ah?) The Ultimate Experience del 1993, contenente i tre dischi ufficiali con la Polydor, un The Best Of, nonchè ottimi booklet fotografici. Per approfondire invece la conoscenza dell'uomo e dell'artista, il mega box di 12 CD The Antology, che attraversa la carriera del mito dai tempi in cui, ragazzino, affiancava le band gospel nella chiesa pentecostale fino all'incontro con il blues e all'ultimo sodalizio musicale col vecchio amico Billy Cox nei Band of Gypsis; il tutto accompagnato da un libro biografico e da un dvd di un concerto a Copenaghen del 1971 insieme agli Experience.

Qui sotto invece, una playlist che ci teniamo a consigliarvi per la vostra cerimonia commemorativa ed uno dei migliori documenti live che sia ad oggi reperibile su You Tube. Il Dio del Mese e' servito.  

Tracklist Experience

ANTIPASTO: 
Intro: Bold as Love
Can You See Me
Freedom
Astro Man
PRIMO PIATTO:
Hey Joe
Foxy Lady
Drifting
Voodoo Child
SECONDO PIATTO:
Purple Haze
Burning of The Midnight Lamp
Red House
Manic Depression
CONTORNO:
Gipsy Eyes
Fire


13 commenti:

  1. Facciamo chiarezza4 febbraio 2013 09:05

    Tecnicamente Seimani non è uno stronzo, è un pezzo di merda.

    RispondiElimina
  2. Bigga Jmy biggah!

    RispondiElimina
  3. Disgusto e vomito4 febbraio 2013 16:21

    basta, no dai bastaaaaa...ce n'eravamo liberati! giuro fino a 6 mesi fa non sapevamo neanche dove cazzo era finito!!! ma porca merda ma possibile che siamo un popolo di coglioni mentecatti? se vince di nuovo distruggo il passaporto, lo faccio a pezzi!!! poi a vado a Repubblica, il Fatto Quotidiano e da Santoro e comincio a prenderli tutti a calci nel culo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquillo, ancora venti giorni e poi non sentirai più parlare di Monti. Per sempre.

      Elimina
    2. Bar Zollo, ma non mollo7 febbraio 2013 00:40

      Scusa, ma che cazzo centrano Repubblica il Fatto e Santoro? Che cazzo centrano i giornali? Mica lo votano... sono quelli che lo votano da prendere a calci in culo, da 20 anni son da prendere a calci in culo e nessuno ha il coraggio di farlo.

      Elimina
  4. Non mi piace. Troppo derivativo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. contorsionismi4 febbraio 2013 16:34

      sei drogato? ti riferisci alle droghe?
      che cazzo stai dicendo? parli di Jimi oppure della chicca?

      AHO!!!! MA CHE STAI ADDI'

      Elimina
    2. Parlavo di SEIMANI.
      Forse sei un suo collega ? Cerchi di batterlo in stupidità e coglionaggine ?

      Elimina
    3. controsionisimi4 febbraio 2013 20:14

      Lei ha travisato le mie parole, io non ho mai detto quello che lei mi vuole attribuire. Adesso bisogna capire se lei vuole capire male oppure e' in malafede. Comunque non si preoccupi, avra' presto notizie dai miei legali.

      Elimina
  5. Ma chi sarà il prossimo dio del mese ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gatto Panceri o i Saddamned. Tu cosa preferisci ?

      Elimina
    2. saddamnedddddddd!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  6. Misterioso 37enne pelato6 febbraio 2013 23:21

    Lusingato.

    RispondiElimina