Prospekt - Elektronische wechsel

di Johnny Clash

Sulle scene già da tre anni, e con lunghe ed ulteriori esperienze musicali alle spalle, i Prospekt sono ormai una realtà ben consolidata dell' attivissima scena musicale bresciana. In occasione della recente uscita del loro album VXL, siamo andati ad intervistare il loro chitarrista Marco Mor.

Chi sono i Prospekt e come sono nati? 
I Prospekt hanno la composizione attuale, con me alla chitarra, Isacco Zanola ai sintetizzatori, Giorgio Marcelli al basso e Matteo Pancera alla batteria, da circa tre anni. La mia collaborazione musicale con Isacco nasce ancor prima del 2000 e si è sviluppata attraverso diversi progetti e collaborazioni tra cui: Dafne Prona, L'Idiota, Fou Ts'Ong. L'avventura con Giorgio (ex bassista fra gli altri di Annie Hall e Le Main Avec Le Lunettes) inizia invece con il progetto Voxeur. Matteo è entrato nel gruppo circa due anni fa, dopo aver suonato con Angela Kinczly ed Art Fleury.

Quali sono gli artisti che indichereste come punti di riferimento per la vostra musica? 
Prospekt VXL mescola diversi stili: dal post-rock della scena di Chicago (su tutti i Tortoise), all'elettronica dei Kraftwerk, al krautrock di Can e "Neu!". La componente noise rimane fondamentale (Marlene Kuntz e Einsurzende Neubauten), ma nei brani viene molto spesso smussata e integrata da una forte componente tematica (Morricone, Calexico). Caribou e Portishead rimangono poi punti di riferimento assoluti. 

Veniamo a VXL, il vostro nuovo album. Perchè questo titolo? Che significa VXL? 
Il titolo del disco "VXL" sta per il termine tedesco "wechsel", che significa "cambiamento", ma al tempo stesso rimanda all'inglese "vessel", imbarcazione. La scelta del nome riflette la volontà di un cambio di direzione rispetto ai due precedenti lavori ("P01" e "Prospekt Airlines") principalmente legato al recupero della batteria acustica con Matteo, e più in generale alla volontà di produrre un album più completo rispetto ai precedenti. 

Cosa vi interessava esprimere con VXL?
Prospekt VXL voleva sintetizzare influenze diverse, sviluppandone idee armoniche, melodiche e ritmiche. Quindi i cinque brani scritti nella "fucina" della sala prove di Ome (BS) sono stati poi registrati nell'ottimo Studio Bluefemme di Marco Franzoni (Montirone). Isacco ha seguito interamente la produzione artistica del disco, completata con il mastering al Propeller Studio di Oslo. 

Ecco, per la masterizzazione del disco vi siete appunto recati a Oslo, presso i rinomati studi della Propeller Mastering. Che esperienza è stata? 
In Norvegia, presso i Propeller Studio, ci siamo avvalsi dell'ottimo contributo di Chris Samson, che ha rifinito il mix già sapientemente imbastito da Marco Franzoni, estraendo dalle tracce "il sound", smussando i picchi e valorizzando le frequenze critiche. Abbiamo voluto mettere nel disco "un po' di Nord", attraverso un percorso ideale che va dalla Duesseldorf dei Kraftwerk alla Oslo dei Jaga Jazzist. 

Quali sono, se ci sono, i problemi in cui ci si imbatte quando si sceglie di produrre musica alternativa nel nostro Paese e cosa pensate del particolare periodo che la scena musicale di Brescia sta vivendo in questo momento? 
Nel mio mondo ideale un buon gruppo "alternativo" suona sempre davanti ad un migliaio di persone, la maggior parte esperti. Decine di locali si contendono per riconoscerti un cachet da gruppo cover di Vasco, ed offrono un service paradisiaco. In realtà credo che Brescia sia un'isola, anzi un'isoletta, felice grazie al contributo di alcuni appassionati, primi fra tutti Alberto Belgesto e Marco Obertini. 

Cosa vi augurate per il futuro dei Prospekt? 
Spero che i Prospekt continuino a scrivere musica con passione e che dai dischi nascano sempre più concerti e collaborazioni. Saremmo entusiasti di poter reintrodurre in futuro nei nostri live anche le installazioni visual.

Ancora una volta dunque...Wechsel! Ricordandovi che i Prospekt suoneranno dal vivo questo venerdì al Lio Bar di Brescia (ore 22.30), ringraziamo Marco Mor e gli altri componenti del gruppo per l' intervista e vi invitiamo ad ascoltare i loro nuovi pezzi, alcuni dei quali disponibili anche in free streaming al seguente link:

25 commenti:

  1. Liars noiosi ? Seimani sei tu la noia assoluta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maurisio Seimani9 luglio 2012 08:46

      Musica morta e sepolta.

      Elimina
    2. Paranoid Android9 luglio 2012 10:18

      Completamente d' accordo.

      Elimina
  2. Vecchio cliente9 luglio 2012 08:48

    Venerdì al Lio Bar...potrebbe essere l' occasione poer rimetterci un piede...saranno tre anni che non vado al Lio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato, passano tanti bei gruppi da parecchio tempo al Lio.

      Elimina
  3. Bella intervista e belle anche le recensioni (azzeccatissime quelle di Trembling Bells, Peaking Lights e Liars, gli altri dischi non li ho ascoltati). Solo una cosa, visto che nell' intervista si parla di questo VXL non potevate recensire anche quello? ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il disco a me piace, non si è fatta una recensione perchè comunque se ne parla già nell' intervista. Abbiamo preferito fornire il link myspace del gruppo, in modo che ognuno possa andarsi ad ascoltare di che proposta si tratta.

      Elimina
  4. Comunque VXL significa "very extra large" e fa riferimento alle taglie degli indumenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riportiamo solo quanto, a precisa domanda, ci è stato risposto.

      Elimina
    2. Il Duca Ciancol9 luglio 2012 11:28

      Se vabbè, però ora se ognuno può dire la sua senza nemmeno presentarsi allora a me piace "Vulve e Xilofoni del Lussemburgo" e allora?
      Avanti il prossimo...

      Elimina
    3. Vi prego di dirimere al più presto questa controversia, perchè vivere accompagnato dal lacerante dubbio sollevato poc' anzi da "Precisiamo" sarebbe insopportabile.

      Elimina
  5. Scusate, un po' di tempo fa ho letto sul vostro blog un articolo su una canzone che Sir. Coxsone Dodd aveva rubato ad un jazzista americano, ma non mi ricordo più il titolo...dove posso ritrovare quell' articolo adesso? Anche se potete dirmi alemno il titolo della canzone sarebbe già qualcosa. Grazie!!!!! Be irie!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://musicanidi.blogspot.it/search/label/Coxson%20Dodd

      Ti regaliamo un link.
      Attenzione ! E' materiale scottante, la CIA ci sta attenzionando. Sir Old John Pajama è nascosto non si sa dove ma sappiamo che sta bene e a breve ci regalerà altre interessantissime puntate.

      Elimina
    2. Sir Old John Pajama9 luglio 2012 12:29

      Ciao Sista.
      ...oltre a quanto già scritto giustamente da "The Voice" qui sopra (sopratutto riguardo ai nostri ripetuti problemi con i servizi segreti americani)tieni presente che quando cerchi qualcosa su Musicanidi in fondo alla colonna di sinistra c'è una lista di tutti gli autori di cui s' è parlato sul blog e di tutte rubriche che teniamo. Cliccando su ciò che ti interessa puoi aprire tutti i post su quell' autore o quelle determinate rubriche.
      At your disposal for any further info you may require.

      Respect.

      Elimina
    3. Grazieeeeeeeee!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  6. A proposito di elettronica, ma è vero che c' è in giro un nuovo disco dei Four Tet? Ne sapete qualcosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ad Agosto uscirà una raccolta "PINK" dei singoli degli ultimi 2/3 anni.....si trova già parecchio in giro da ascoltare.

      Elimina
  7. Volemos Xeimani Lesionado9 luglio 2012 13:33

    I Peaking Lights avrebbero tranquillamente meritato di essere nei 3 dischi del mese al posto dei Friends, se nella stanza dei pulsanti non ci fosse stato un caprone sodomizzato privo di senno e ragione, vero Maurisio Seimani?

    RispondiElimina
  8. Sono stato sul sito dei Prospekt. Bella Vostek.

    RispondiElimina
  9. DUE PALLE E MEZZA AL DISCO DI BONNIE PRINCE BILLY AND TREMBLING BELLS??? E' BELLISSIMO!!!!...SEIMANI E' LA VOLTA CHE TI SPACCO LE OSSA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Frank Pozzanghera9 luglio 2012 16:54

      Guarda che non è neccessario che la critica sia costruttiva. Puoi anche mandarlo affanculo a gratis.

      (Certe cose vanno chiarite immediatamente).

      Elimina
    2. Italiano Fiero9 luglio 2012 18:34

      io sono anni che lo mando a cagare aggggratis

      Elimina
    3. Siete solo delle immani merde Seimanizzate!!!

      Elimina
  10. Sono contento di avere finalmente letto da qualche parte che l' ultimo dei Liars rompe la minchia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu rompi la minchia

      Elimina